Iniziamo con l’amico e collega Daniele una serie di appuntamenti settimanali con il Professionista e l’Azienda della settimana. Il tema di fondo è il rapporto tra imprese, professionisti del settore e web. Chi volesse candidarsi per le prossime uscite mi contatti inviando foto e scheda compilata, grazie.

Nome e Cognome: Daniele Giudici
Settore: Media e comunicazione
Competenze: Unconventional marketing & communication, produzione contenunti multimediali
Per chi lavori: Socio in CREATIVI DIGITALI
Citazione: il cervello è come un paracadute, funziona solo se è aperto
Link: www.arsenalidigitali.com, www.cdcmpro.com, www.mediagu.com, www.creatividigitali.com.

In cosa ti senti davvero forte e perché?
Sono un creativo nel dna, non convenzionale da sempre, che ha saputo tramutare le proprie ispirazioni in professionalità. Mi occupo fondamentalmente di ideare e realizzare contenuti per campagne di comunicazione, utilizzando tecniche video come stop motion o motion design. Mi piace portare idee legate all’innovazione ed al web sociale alla portata di tutti quegli imprenditori che vogliono cambiare il modo di comunicare anche se non sono avvezzi ai tecnicismi del marketing o della generazione web, cercando di spiegarli con parole semplici e con esempi pratici. Proprio seguendo questa filosofia ho anche scritto un libro (Arsenali Digitali).

Cosa credi che dovrebbe cambiare nel tuo settore?
La supponenza di alcune figure della comunicazione. Chi fa comunicazione convenzionale o tradizionale spesso denigra il web o l’unconventional, nella maggior parte dei casi perché non essendo in grado di farlo (e quindi di venderlo ai propri clienti) preferisce snobbarlo che avvicinarsi e tentare di capire se è una nuova strada percorribile. Questa reazione è umana, si tende sempre a demonizzare ciò che non si conosce.

Cosa pensi che manchi all’Italia “Digitale”?
Connessione ad alta velocità e prezzi adeguati ai mercati esteri. Purtroppo la “divisione digitale”, per dirla in italiano, tra i grandi centri urbani e le periferie è ancora molto discriminante nel nostro paese, e le tariffe dati per il mobile ancora troppo alte. Questo frena una crescita economica che va ben al di là del discorso internet.

Con quali figure professionali collabori già (non i nomi, gli skills) e con quali vorresti collaborare?
In agenzia la lista degli skills dei nostri collaboratori è lunga, da copywriter a videomaker, da fotografi a programmatori, da SEO a fumettisti…  mi piacerebbe collaborare con animatori 3d, un settore che mi affascina particolarmente (sono un accanito estimatore delle produzioni pixar)

Quali strumenti web utilizzi quotidianamente per il tuo lavoro?
Social networks, piattaforme CMS (wordpress, joomla, etc), suite di applicazioni Google.

Quali strumenti web “di nicchia” pensi che siano destinati ad avere successo di massa?
Forse gli aggregatori dei vari social (tipo hootsuite): tra un po’ stare dietro a tutti i mezzi con cui qualcuno vuole comunicare o condividere informazioni con te sarà un bel problema!

Cosa ti aspetti dal web e dalle nuove tecnologie nei prossimi 5 anni?
In primis direi lo sviluppo di tecnologie per sfamare e curare milioni di persone abbattendo i costi, una sorta di benessere opensource, disponibile per tutti e che riporti equità nella razza umana (utopia). Tornando con i piedi per terra, direi l’interazione globale tra utenti di diverse nazioni con l’abbattimento dell’ostacolo linguistico, un’unica piattaforma mobile/web/sociale, dove i “siti” proprietari saranno un mix di differenti  elementi di comunicazione, consultabili senza problemi da qualsiasi dispositivo. Oppure un motore di ricerca sempre più performante a livello semantico, che fornisca in tempo reale svariate modalità di informazioni su uno specifico argomento, con la possibilità di creare correlate al volo e di “dossierare” tutto in un contenitore che si aggiorni automaticamente senza duplicati in modo intelligente. Potrei andare avanti ad oltranza… spero di poter vivere appieno molte di queste innovazioni

Un caso di successo che hai seguito, da solo o con la tua azienda.
La svolta non convenzionale della tipica azienda artigianale brianzola. Grazie alla mentalità aperta del suo amministratore delegato, abbiamo sviluppato una nuova linea di comunicazione abbandonando gradualmente le logiche della comunicazione tradizionale (soprattutto stampa e grandi volumi di materiale cartaceo) per arrivare a strumenti quali social media marketing, sviluppo applicazione iPad/iPhone dedicata, corporate blog con area riservata per la formazione della rete vendita, video inviti per la fiera. In 12 mesi una vera rivoluzione nella comunicazione, costata molto meno rispetto ai budget destinati alla comunicazione tradizionale negli anni precedenti e con nuovi sorprendenti risultati.

Grazie Daniele, in bocca al lupo per il tuo lavoro!