Dottori.itUna interessante indagine del portale Dottori.it, condotta su un campione di 3.000 medici specialisti presenti in rete, ha evidenziato che il 79% delle ricerche di medici in rete parte non da un determinato nome di specialista, ma dalla specialità, perché si ha bisogno di un medico e si sfrutta il web per trovare il nome più adatto a cui rivolgersi.

La ricerca ha inoltre determinato cheil 57% degli utenti che hanno contattato un medico online appartiene al genere femminile, per il quale appare prioritario il benessere estetico e quello della sfera sessuale e riproduttiva. La loro ricerca, infatti, si concentra su tre tipologie di specializzazioni mediche: ginecologia e ostetricia (ricercato dal 14,1% del campione femminile), dermatologia e venereologia (8,9%) e medicina estetica (8,8%).

Lo specialista più cercato in rete dagli uomini, invece, è l’ortopedico (11,7%), seguito dall’urologo (8,9%) e dal dermatologo (7%). Emergono però ricerche frequenti anche verso la medicina estetica. L’indagine ha evidenziato, infine, che sia uomini che donne preferiscono contattare un medico del loro stesso sesso, probabilmente perché ci si sente più a proprio agio nel parlare di alcuni problemi.

Altre ricerche frequenti, comuni ad entrambi i sessi, sono chirurgia plastica, scienze della nutrizione, psicologia e oculistica. La ricerca di medici online è dunque oggi una certezza e i dottori dovrebbero iniziare a considerare seriamente l’uso della rete, anche per ampliare il loro parco pazienti e per migliorare la propria reputazione e la propria visibilità.

FONTE: Ufficio Stampa Dottori.it