Gaelle, di Moto Race ReportPresenti su Twitter come @MotoRaceFeed, motoracereports.com segue dal vivo Moto GP, SuperBike e gare nazionali del campionato UK. A parlare con me è una delle loro redattrici, Gaelle, francese trapiantata in Gran Bretagna con una passione sconfinata per le moto e una competenza non comune. Un gran bel personaggio, di quelli in grado di catalizzare l’attenzione dei tifosi sui social media e sulle pagine di un sito curatissimo e puntuale. Su twitter questa testata ha avuto un’accelerazione notevole e ha trovato un canale insostituibile. Me ne parla così.

Gaelle: “Twitter è un canale molto importante per www.motoracereports.com e ci ha permesso di crescere moltissimo come numero di contatti e di utenti. È un mezzo in grado di raggiungere gli utenti in qualsiasi contesto, anche in mobilità, anche quando non hanno a disposizione altre fonti d’informazione per seguire le proprie passioni.

Noi lo usiamo molto e con grande costanza. Non credo che Twitter rappresenti un media per tutti, ovvero un mezzo attraverso il quale chiunque possa diventare una fonte d’informazione attendibile, ma piuttosto è una grande opportunità per chi voglia utilizzarlo con serietà e impegno costante, come noi ci sforziamo di fare da anni. Non ci si improvvisa, in questo mestiere. La gente ti segue soltanto se riconosce in te una fonte certa, presente su tutti gli eventi e pronta a fornire punti di vista e approfondimenti interessanti.

Un sondaggio che abbiamo fatto sui social media, tempo fa, ci ha rivelato che la maggior parte dei nostri lettori ci segue davanti alla televisione, mentre guarda le gare in diretta. È un segnale importante, indica che davvero siamo in grado di rappresentare un plusvalore per chi segue i nostri aggiornamenti.

Da questo punto di vista Twitter è un mezzo eccezionale. Ci permette di stabilire un contatto diretto con i nostri lettori, di interagire con loro e di renderli partecipi e protagonisti, anche quando intervistiamo qualcuno e chiediamo preventivamente di aiutarci a formulare domande. È importante per gli utenti del nostro sito avere la possibilità di sentirsi al centro dell’evento, sia in termini di completezza dell’informazione, sia in funzione dell’interazione e della presenza, per virtuale che sia.

Certo, Twitter è un media che richiede grande attenzione. La sua immediatezza e la sua capacità di raggiungere in profondità un target molto più vasto di quello direttamente correlato al proprio seguito, espongono a qualche rischio e, soprattutto, non ammettono giri di parole o eufemismi. Quando è morto #sic, ad esempio, ho faticato molto a trovare le parole giuste. Non è stato per niente facile, ma anche se quella notizia sarebbe stata riportata in pochi minuti da tutti i media del mondo, non potevo nascondermi dietro le lacrime e non darla. Alla fine ho scritto solamente quello che era successo, aggiungendo soltanto <<scusatemi, sto piangendo>>.

Twitter è un mezzo di grande presente e di grandissima prospettiva e il suo boom non si sta esaurendo, stimolato anche dalla sempre più massiccia presenza di piloti, tecnici, addetti ai lavori, giornalisti, etc. Questo chiaramente attira nuovi utenti e apre nuove opportunità.”

Del resto sul loro sito emerge chiaramente il loro livello di Twitter Addiction. Si legge:

Vuoi ricevere aggiornamenti sulle gare motociclistiche in tempo reale su  Twitter?  Bene, tutto ciò di cui hai bisogno e seguire @MotoRaceFeed (e @MotoRaceFeed2), che ti offrono:

  • aggiornamenti dal vivo su sessioni di prova e gare di MotoGP, World Superbike, e British, comprensive di classifiche di gara e tempi sul giro;
  • aggiornamenti su specifici piloti (su richiesta);
  • dichiarazioni dei piloti da diverse fonti di stampa.