Non sono pochi, in Italia, i titolari di piccole aziende convinti che
promuovere la propria attività nel web sia un investimento inutile, poco
adeguato o addirittura sovradimensionato rispetto alle dimensioni e al
target. Niente di più sbagliato. In realtà anche la latteria sotto casa,
quella con i soliti clienti fissi e i soliti prodotti da quarantanni, può
trarre beneficio dalla presenza in rete, sfruttando il web come biglietto da
visita interattivo, nonché come laboratorio per la sperimentazione e la
comunicazione di nuove strategie commerciali.
Pensate a "Second Life", il mondo virtuale tridimensionale multi-utente
online inventato nel 2003 da un'azienda americana e ben presto divenuto una
moda, prima, ed una vera piattaforma sperimentale poi. Oggi molte
università, organizzazione, enti ed aziende multinazionali utilizzano
"Second Life", che era nato come un gioco, per scopi educativi, formativi,
commerciali e soprattutto promozionali. Dietro i personaggi inventati ed
animati, infatti, ci sono utenti e persone vere (oltre 500.000 in tutto il
mondo!), pronte ad accogliere novità e suggerimenti e a valutare idee
futuribili e spunti interessanti. Si può interagire, osservare le reazioni,
ricevere critiche e stimoli.
In realtà oggi le proposte e le promesse del web sono molto più allettanti
che nel 2003, e ancora più economiche. Essere presenti in rete, oggi,
significa essere rintracciabili non soltanto dal PC di casa o dagli uffici,
ma anche e soprattutto dai nuovi telefonini, dai palmari e dai navigatori
satellitari. Significa poter illustrare i propri prodotti e le proprie
offerte in tempo reale, far parte della community e proporsi come referente
per il proprio ambito, piccolo o grande che sia. Significa esserci,
amplificare le proprie opportunità nel tempo e nello spazio (un sito web è
"aperto" 24 ore su 24 ed è raggiungibile sempre e da qualunque luogo).
Essere presenti in rete significa inoltre e soprattutto entrare in una nuova
dimensione, forse più virtuale e sfuggevole di quella quotidiana, almeno
all'apparenza, ma molto più promettente.
Immaginate quanti giorni dovrebbero passare prima che la clientela della
latteria in esempio si accorgessero di un nuovo tipo di granita, o di un
gelato diverso dal solito e particolare. Ecco, tra le altre cose il web
permette di comunicare qualsiasi novità in tempo reale ad un target molto
più ampio di quello già fidelizzato, aumentando le opportunità ed ampliando
il parco naturale dei clienti, vera ed unica ragione di qualsiasi forma di
pubblicità. Oltretutto a basso costo. Perchè non provare, allora?