Da qualche anno si fa un gran parlare di dati e di quanto questi siano fondamentali per le aziende e per le loro strategie. In particolare si parla sempre più spesso, talvolta a sproposito, della sterminata galassia dei cosiddetti big data, diamanti grezzi di ampia e diffusa disponibilità ma di non semplice lavorazione, tanto che il loro vero valore è determinato principalmente dalla capacità di trasformare queste pietre in veri e propri gioielli, in grado di far brillare le aziende che ne usufruiscono.

Nei giorni scorsi ho avuto il piacere di incontrare una vecchia amica digital, l’esperta SEO Mariachiara Marsella, che mi ha raccontato della sua nuova creatura, la start-up romana BEM Research, azienda che si occupa proprio di big data, di ricerca economico-finanziaria e di applicazione di questi studi alle strategie di web marketing: Big Data, Economics e Marketing online, dunque, da cui l’acronimo BEM.

Questa nuova realtà nasce da un felice incontro tra le competenze in web marketing e SEO della Marsella con quelle dell’economista e data scientist Carlo Milani, specializzato in analisi empiriche nel campo della finanza, ambito nel quale ha pubblicato numerosi studi su riviste nazionali e internazionali.

La loro start-up elabora analisi nel campo dell’economia digitale ed è partner AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) per la definizione delle linee guida di design per i servizi web della Pubblica Amministrazione. BEM Research conduce studi e ricerche su tematiche connesse all’economia digitale e più in generale studi di economia applicata. Questi servizi si integrano in modo egregio con le attività di web marketing, con particolare riferimento all’ambito del content marketing.

Un binomio estremamente interessante, quello proposto da BEM Research, che si propone sul mercato con un’offerta chiara e ben definita, che spazia fondamentalmente verso due direttrici: da un lato lo studio e l’approfondimento dei fenomeni propri del settore in cui operano i suoi committenti, predisponendo indicatori originali e proprietari basati sui dati; dall’altro la predisposizione di una strategia di content marketing
tagliata su misura, con il conseguente sviluppo di una brand awareness forte e ben indirizzata.

Sul sito di BEM Research è presente la gamma completa dei servizi offerti, e sono anche disponibili report d’esempio su E-government, E-commerce ed E-tourism, ma anche analisi, come quelle sul recente Referendum Costituzionale e sui Parchi Divertimento.

A Mariachiara Marsella ho chiesto cosa renda unica la sua creatura: “La differenza, come in tutti gli ambiti, la fanno le persone; questi avviene in tutti i contesti, ma ancor più quando si parla di aziende. I nostri collaboratori sono professionisti con oltre dieci anni di esperienza, con specializzazioni in settori diversi, in grado di fare la differenza dal punto di vista umano e professionale”.

Non ho potuto poi trattenere una curiosità, chiedendole perché nel loro logo c’è disegnata una formica: “Prova a osservare una formica mentre persegue il suo obiettivo”, mi ha risposto Mariachiara “non c’è nulla che la possa distogliere dal suo intento. Nel suo veloce tragitto le interessa tutto ciò che incontra, ma decide di prendere solo quel che realmente può essere utile al suo scopo”. Ecco, ora tutto mi è più chiaro, in effetti. “Immagina le conseguenze di questo stesso comportamento sullo studio e lo sviluppo di un business, perché è proprio questo il nostro approccio al lavoro che svolgiamo”.

Un bell’incontro, quello con Mariachiara e con la sua nuova avventura professionale, che mi sembra in grado di raccogliere le sfide di una fase importante come questa, per le imprese italiane e per la loro crescita nel panorama digitale.