YoutTbe Pulse 16

Quella di YouTube Pulse 2016, che si è tenuta presso lo Spazio Antologico in Via Mecenate a Milano, è stata una serata che ha messo insieme i tre ingredienti più cari a YouTube e ai suoi utenti: creatività, musica e spettacolo. Una grande festa, con il meglio della piattaforma video più famosa al mondo, per il più grande e importante evento dedicato a YouTube che Google organizza in Italia.

Prendere parte a questa grande serata è stata l’occasione per intervistare Paola Marazzini, Director of Agency and Strategic Clients Google Italia, con cui ho parlato dell’evento, di videomarketing e delle opportunità di collaborazione tra youtuber, creators e aziende.

La serata è stata davvero elettrizzante, dominata dal “rosso YouTube” che ha dato la carica giusta a una vera e propria orda di webstar e di artisti, accompagnati sul palco da due inediti e talentuosi presentatori, gli youtuber Willwoosh, al secolo Guglielmo Scilla e Daniele Sempitella, aka DanieleDoesn’tMatter, insieme alla prima sorpresa dello show: la cantante Noemi. Sul palco si sono alternate molte tra le star italiane di YouTube, che hanno raccontato le proprie storie e la propria creatività.

I presentatori di YouTube Pulse 2016

Con l’occasione sono stati anche assegnati cinque nuovi Gold Play Button, il riconoscimento con cui YouTube premia i canali che hanno raggiunto il milione di iscritti. Il premio è andato al canale YouTube di Warner Music Italia, al duo The Show (Alessandro Tenace e Alessio Stigliano), al canale di fumetti Scottecs (Sio), al duo Matteo Pelusi e Valentino Bisegna, conosciuti in rete come Matt&Bise e allo youtuber romano J0k3r, un vero appassionato di videogiochi. Questi cinque canali si aggiungono agli altri già premiati con i Gold Play Button: CutiePieMarzia, Pulcinio Pio, FavijTV, I Pantellas, Frank Matano, il vostrocaro Dexter, St3pny, Cicciogamer89, Anima, SurrealPower e YoTobi.

Fabio Vaccarono, Mananging Director di Google per l'Italia

Nel corso della serata sono stati inoltre illustrati dal Mananging Director di Google Italia, Fabio Vaccarono, i risultati della ricerca “Gli italiani e YouTube – Studio sul profilo e il comportamento degli utenti”, commissionata da Google a Kantar TNS, che mette in evidenza come anche nel nostro Paese YouTube si stia rapidamente affermando come “luogo della creatività, strumento abilitante dei creatori di contenuti che possono trovare nella piattaforma video community di fan sempre più ampi.”

YouTube è una fonte di intrattenimento, ispirazione e informazione per milioni di italiani che navigano il web e, al tempo stesso, un punto importante di contatto per la relazione con i brand, per la ricerca di prodotti e per le scelte d’acquisto. YouTube è una piattaforma matura, con elevati livelli di coinvolgimento per tutte le fasce di età e per utenti in ambiti di interesse diversi: il 42% degli utenti ha tra i 24 e i 44 anni, mentre il 39% ha più di 45 anni. Di questi ultimi, nella fascia 45-55, 1 su 3 va su YouTube quotidianamente, mentre nella fascia 55+ è 1 su 4 ad accedere alla piattaforma almeno una volta al giorno.

Così come avviene per tutte le piattaforme e i contenuti della rete, inoltre, la ricerca evidenzia una crescita significativa dell’utilizzo da dispositivi mobili; il 63% degli utenti accede a YouTube da smartphone e il 32% lo utilizza anche fuori casa in assenza di wi-fi. Gli italiani su YouTube ascoltano in prevalenza musica (58%), guardano programmi la cucina (27%), seguono lo sport (22%), fruiscono di tutorial e fai-da-te (21%) o si appassionano alla tecnologia e ai gadget (19%).

Interessante il rapporto tra YouTube e televisione, in costante divenire. Oggi una persona su due accede a YouTube tutti i giorni, percentuale che cresce per “i light TV viewers”, ovvero per chi guarda meno di 3 ore di televisione al giorno, fino ad arrivare a 2 persone su 3 che usano quotidianamente la piattaforma. Inoltre, il 63% degli intervistati dichiara di guardare YouTube mentre è davanti alla TV e, in questo caso, nel 77% dei casi l’utilizzo non ha correlazioni con il programma trasmesso. Il 23% degli utenti nella fascia 25-44, infine, afferma di guardare YouTube più spesso della televisione.

La ricerca certifica infine come YouTube sia un grande facilitatore per la ricerca di prodotti e che importante è la sua influenza sulle decisioni d’acquisto. Oltre che una vetrina per prodotti e brand, YouTube è in grado di creare connessioni autentiche e di valore con gli utenti. Un vero e proprio punto di riferimento prima di un acquisto: il 45% degli utenti ha guardato un video prima di comprare un prodotto, sia online che offline. I settori principalmente impattati da questo momento decisionale sono: prodotti tecnologici, beauty, retail, auto e viaggi. YouTube inoltre facilita il word of mouth. Il 34% delle persone che usano YouTube ogni giorno parla abitualmente dei brand preferiti che vede sulla piattaforma.